Il bue bianco | Chiara Giannini Mannarà

L'evento si è svolto dal 22 agosto al 4 settembre 2019, sia all'aperto che al chiuso, a Marciana (Marciana).

Il bue bianco

di Chiara Giannini Mannarà

dal 22 agosto al 4 settembre

Piazza della Gogna, Marciana

Inaugurazione giovedì 22 agosto ore 20.00

Ingresso libero

Esiste un legame profondo tra umanità e natura, una dualità primordiale ed istintiva. La Natura diviene la trasposizione e la manifestazione più intima dell’ animo umano, come totem la sua presenza accompagna il viaggio femminile che viene raccontato e reinterpretato attraverso un’ antica memoria letteraria.
Antichi miti e leggende della nostra tradizione classica convivono con elementi appartenenti ad una simbologia contemporanea e globalizzata contrapponendosi ma allo stesso tesso tempo fondendosi nella tela in un unico e rinnovato significato.

Chiara Giannini Mannarà
Chiara Giannini Mannarà è nata nel 1980. Vive e lavora a Massa Carrara, in Toscana. Nel 1999 ha conseguito il diploma in graphic design presso l’Istituto Statale d’Arte F. Palma (MS). Nel 2003, dopo aver terminato l’Isia (arti grafiche), ha iniziato a lavorare come freelance nella grafica editoriale e ha continuato la sua formazione come illustratrice per l’ editoria. Nel 2006 diventa Visual Merchandising per una multinazionale che opera nel settore dell’abbigliamento, sviluppando tecniche di esposizione e marketing aziendale. Designer e illustratrice nel corso degli anni approfondisce i suoi studi in arte terapia e psicologia ed è ciò che si può osservare nei suoi dipinti, “raccontando una storia” attraverso un ricordo molto antico che viene remixato e ritorna in vita. L’intera ricerca artistica è focalizzata sul mondo femminile. Le passioni, le paure, le ossessioni, le contraddizioni di una società moderna a volte vengono brutalmente riflesse a volte passano solo attraverso le rappresentazioni dell’artista dove protagoniste assolute sono le donne immerse e sospese in spazi che non hanno tempo ma che evocano una dimensione onirica.

 

Marciana Borgo d’Arteè un festival d’arte contemporanea ideato e curato da Valentina Anselmi in collaborazione con Roberto Ridi, Loredana Zugno  e uno staff di professionisti, supportato e patrocinato dal Comune di Marciana, in stretta collaborazione con il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e Acqua dell’Elba. Obiettivo del progetto è rendere l’antico borgo medievale di Marciana meta culturale in grado di dar voce al panorama delle arti e culture contemporanee. Il tema dell’anno è Arte Natura per incentivare e sostenere iniziative dedicate alla salvaguardia dell’ambiente, verso le urgenti problematiche relative all’inquinamento e verso la promozione del territorio


Mappa dell'evento

Informazioni

  • Prezzo: L'evento è gratuito.

Contatti