Premio letterario la Tore isola d'Elba

L'evento si è svolto in data 23 luglio 2018, all'aperto, a Marciana Marina (Piazza della Chiesa).

La quattordicesima edizione del ‘Premio letterario La tore isola d’Elba’, assegnato a grandi nomi del giornalismo della letteratura e della cultura italiana tra i quali ricordiamo Giorgio Faletti, Andrea Camilleri, Andrea Vitali e il ministro Dario Franceschini lo scorso anno, tra gli altri, vede nel prof. Philippe Daverio il perfetto vincitore.

Daverio incarna al meglio quell’‘ingegno e quell’eccellenza’ che i vincitori debbono aver dimostrato nel corso della propria carriera artistica e professionale. La sua lunga esperienza nel campo della Storia dell’Arte inizia nei primi anni settanta del Novecento a Milano e poi a New York attraverso una instancabile attività di gallerista e di mercante d’Arte. La particolare dedizione del giovane Daverio all’aspetto più commerciale dell’Arte non gli ha impedito, dopo aver condotto gli studi presso la Bocconi, di approcciarsi al mondo della cultura in veste di Storico dell’Arte attraverso sia la sua attività di Assessore alla Cultura del Comune di Milano ai tempi della giunta Formentini garantendo la restituzione la pubblico di importanti monumenti e spazi culturali sia attraverso una prolifica attività editoriale, collaborando anche con grandi case editrici come la Mondadori. Tuttavia quell’eclettismo che insieme ad una evidente poliedricità sono le qualità richieste per vincere il premio, gli hanno consentito di avvicinarsi al Teatro ai massimi livelli, collaborando anche con mostri sacri come Giorgio Strehler e specialmente alla televisone, dove per la Rai ha condotto alcuni programmi di divulgazione culturale legati all’Arte di grande successo. Il suo stile per cosi dire giocoso ed un’immagine particolarissima legata ad una abbigliamento ricercato e caratterizzato dall’immancabile papillon, che spiritosamente dice di aver preferito alla cravatta ’perchè non cadeva nella minestra…’, lo hanno contraddistinto e identificato presso il grande pubblico in modo inequivocabile. Tale atteggiamento spiritoso e disincantato si è sempre accompagnato tuttavia ad un grande rigore ed ad un’analisi scientifica delle Opere d’Arte e delle vicende storiche legate all’arte prese in esame, ciò consentendogli di ritagliarsi un ruolo da protagonista anche nel dibattito pubblico e politico del Paese.

L’Opera premio che gli sarà consegnata nella piazza della Chiesa di Marciana Marina la sera del 21 luglio prossimo a partire dalle 21.45 sarà realizzata dal grande artista contemporaneo Marco Lodola, che è stato coinvolto grazie al gallerista Claudio Poleschi e al maestro Lorenzo d’Andrea, autore del premio per Veltroni nel 2016, entrambi membri del Comitato Scientifico e d’Onore. Comitato che vede tra gli altri i professori Noemi ed Emerico Giachery, il prof. Michelangelo Zecchini e personalità del calibro dei giornalisti Aldo cazzullo e Franco Di mare, già vincitori di passate edizioni.

Il premio, che è stato ideato e promosso dalla Libreria Rigola di Franco e Lucia Semeraro e dall’Hotel Gabbiano Azzurro, ha il Patrocinio del comune di Marciana Marina e la partecipazione della Pro-loco marinese. Acqua dell’Elba, da sempre sensibile alle attività culturali, sponsorizza l’Evento acquistando l’opera premio. 

Motivazione del premio 

“Per aver avviato fin da giovane una attività di gallerista e di mercante d’arte a Milano e poi a New York che lo hanno avvicinato al mondo dell’Arte e della Cultura, dopo gli studi economici bocconiani. Per aver iniziato una attività di divulgatore della Cultura e della Storia dell’Arte attraverso un linguaggio caratterizzato da una comunicazione diretta e con un approccio apparentemente disincantato e giocoso, ma contenutisticamente attento e scientifico. Per la sua attività di uomo politico che in veste di Assessore alla Cultura del Comune di Milano ha contribuito al restauro e alla restituzione alla collettività di importanti Monumenti. Per la sua dedizione alla divulgazione culturale tramite sia il teatro, collaborando anche con grandi nomi come Giorgio Strehler sia la televisione, con importanti programmi dedicati all’arte in Rai che hanno contribuito in modo indubitabile alla formazione delle nuove generazioni, avvicinandole all’Arte. Per la sua attività di Editore anche in collaborazione con grandi case editrici come la Mondadori, nonché per la sua attività di giornalista sempre legata al mondo artistico. Per la sua complessiva figura di uomo di Cultura che attraverso una innata capacità comunicativa e un’empatia unica col suo pubblico ha contribuito alla conoscenza dell’Arte nei suoi molteplici aspetti".

Video dell'evento


Sponsor

Mappa dell'evento

Informazioni

  • Orari: 21.45
  • Prezzo: L'evento è gratuito.

Contatti

Categorie

Sponsor