L’Orto dei Semplici Elbano: l’uso tradizionale delle piante spontanee e coltivate

L'evento si è svolto in data 14 luglio 2015, sia all'aperto che al chiuso, a Rio nell'Elba (Museo Civico Archeologico del Distretto Minerario).

“L’Orto dei Semplici Elbano: l’uso tradizionale delle piante spontanee e coltivate”, questo il titolo della Giornata di studio, promossa da Parco Nazionale Arcipelago Toscano, Comune di Rio nell’Elba e Istituto di Scienze per la vita della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, che si terrà martedì 14 Luglio a partire dalle ore 16,30 presso il Museo civico archeologico del Distretto minerario di Rio nell’Elba, in Via Mazzini.

L’Orto dei Semplici, che si trova presso l’Eremo di Santa Caterina, a Rio nell’Elba è nato con l’intento di promuovere e diffondere la conoscenza delle piante spontanee e coltivate dell’Arcipelago Toscano e di conservare la memoria storico culturale delle tradizioni popolari ad esse legate. Esperti del settore parleranno della storia dell’agricoltura dell’Elba, della sua ricca tradizione etnobotanica, del recupero del germoplasma autoctono, nonché degli aspetti medicinali e della cucina locale in riferimento alla flora spontanea e alle antiche varietà agricole dell’Arcipelago Toscano.

Il convegno offrirà un momento di confronto multidisciplinare tra studiosi e operatori della filiera turistico-alimentare, per individuare/definire spunti e riflessioni su come valorizzare, attraverso le tradizioni etnobotaniche, i prodotti agroalimentari tipici e antichi dell’Elba e delle isole dell’Arcipelago.

L’iniziativa fa parte del programma de “Le Notti dell’Archeologia 2015” a Rio nell’Elba ed è collegata all’evento promosso dalla Regione Toscana “2015 - Anno dell’Archeologia in Toscana”.

Dopo il convegno è prevista visita guidata all’Orto dei Semplici Elbano a cui seguirà la degustazione del “Convio del Minatore” con prenotazione obbligatoria entro il 9 Luglio 2015 contattando i seguenti recapiti: Giulia Spada- email: lalecciola@yahoo.it Tel. 0565/943112 - Cell. 3493541404, Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa Cell. 393-6860256 Agostino Stefani, email: stefani@sssup.it, Comune di Rio nell’Elba, Tel. 0565/943428 - Fax 0565/943021, Daniela Scalabrini, email: daniela.scalabrini@comune.rionellelba.li.it .

Programma
Ore 16:00 - Registrazione dei partecipanti presso il Civico Museo Archeologico di Rio nell’Elba

Ore 16:30 - Saluti
De Santi C., Sindaco di Rio nell’Elba
Sammuri G., Presidente Parco Nazionale Arcipelago Toscano
Lunghi A., Amici dell’Eremo di S. Caterina
Apertura del Convegno – coordina Franca Zanichelli, Direttore Parco Nazionale Arcipelago Toscano

16.50 - Le principali risorse agricole nella tradizione elbana
Arrighi A., Peria G & Sardi M., Delegato Ass. Ital. Sommelier, Archivista & Docente

17:10 - L’importanza della biodiversità: l’esempio del frumento
Benedettelli S., Università di Firenze - Genetica agraria

17.25 - Piante spontanee, frutti e aromi: tra alimentazione e salute
Pistelli L., Università di Pisa - Dip.to di Farmacia

17.40 - Percorso del gusto in Valle dei Mulini
Spada G., Az. agricole La Lecciola & Il Calcavello

17.55 - Il Ruolo dell’Orto dei Semplici Elbano
Stefani A., Camangi F. & Sebastiani L., Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa

18:10 - La cucina elbana: “Il Convio del minatore”
Claudi A., Gastronomo

18.25 - Interventi programmati
Accademia della Cucina e tipicità - Galletti R., Delegata Accademia della Cucina
Come deve essere una cucina tipica nel rapporto ad un ristorante di livello - De Ferrari M., Presidente Ass. Albergatori dell’Elba
Le piante antiche dell’Elba - Eugeni C., Delegato Slow Food
La mia esperienza con i frumenti - Galletti D., Az. Agricola Montefabbrello
A seguire discussioni e conclusioni

19.10 - Visita all’Orto dei Semplici di Santa Caterina a Rio nell’Elba

20,30 - Buffèt “Il Convio del Minatore”
Contributo Buffet: 10,00 euro


Informazioni

  • Orari: 16.30
  • Prezzo: L'evento è gratuito.

Contatti

  • Organizzazione: Parco Nazionale Arcipelago Toscano, Comune di Rio nell’Elba e Istituto di Scienze per la vita della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa