Festa della Toscana - Appuntamenti ed eventi

L'evento si è svolto dal 23 novembre al 6 dicembre 2014, al chiuso, a Portoferraio (Portoferraio).

La Festa della Regione Toscana è stata introdotta nel 2000 per celebrare, il 30 novembre, la nostra regione. In questa data ricorre l’anniversario della Riforma Penale promulgata, nel 1786, da Pietro Leopoldo di Lorena, Granduca di Toscana (1765-1790). Con tale Riforma la Toscana divenne il primo Stato al mondo ad abolire la pena di morte. 
L’edizione 2014 ha un titolo e un indirizzo specifici: “Toscana. Guardare oltre. I nostri confini, le nostre abitudini, le nostre convinzioni. Per una Toscana terra del mondo”.

A Portoferraio il Comune ha deciso di celebrare La Festa della Toscana  2014 con una serie di eventi dal 23 al 30 novembre presso la sala della Gran Guardia e con un incontro con gli studenti delle scuole superiori in data 6 dicembre nella sala Nello Santi del Centro De Laugier.

Il 23 novembre, con inaugurazione alle 16,30, viene presentato alla Gran Guardia il progetto "Portoferraio com'era", una collezione di immagini, foto e filmati della società elbana dell’800 e ‘900, curata dall’Università del Tempo Libero. Interverranno il Sindaco, Mario Ferrari, il Vice-sindaco Roberto Marini, il Presidente di Italia Nostra Arcipelago Toscano Cecilia Pacini e il Presidente dell’Università del Tempo Libero, Maristella Giulianetti. Quindi Loredana Maffoni e Silvio Pucci, ideatori del progetto. A seguire, Maria Gisella Catuogno presenterà “Mestieri”, libro di poesie di Alessandra Palombo (Ladolfi Editore, 2014). In chiusura verranno proiettati filmati d’epoca e sono attesi interventi del pubblico.

Mercoledì 26 Umberto Gentini parlerà di “Portoferraio all'inizio del XX secolo - L'impatto dell'industria siderurgica sul patrimonio architettonico e sui valori ambientali del territorio"

Il 27 novembre, Silvio Pucci ed altri ospiti svolgeranno un “Commento alla proiezione delle immagini”.

Venerdì 28 novembre, Silvestre Ferruzzi racconterà “La civiltà del castagno all’Elba”.

Sabato 29 novembre, Antonio Arrighi, vitivinicoltore elbano, terrà una conferenza dal titolo “La storia della viticoltura all’Elba, il suo impatto sul paesaggio”. Alle 18:30, il Libraio offrirà gentilmente un aperitivo-concerto.

Domenica 30 novembre Annamaria Contestabile terrà la conferenza “Il 30 novembre, una ricorrenza per la nostra storia: La Festa della Toscana.”

La Festa della Toscana a Portoferraio si concluderà sabato 6 dicembre con il convegno-dibattito con le scuole superiori “Il Piano Paesaggistico della Toscana e l’isola d’Elba, significati, implicazioni, verifica delle conoscenze del proprio territorio”, che si svolgerà presso la sala Nello Santi al Centro De Laugier (via Napoleone), dalle 10.30 alle 12.40. Lo scopo dell’incontro è essenzialmente quello di illustrare sinteticamente ai giovani studenti delle scuole medie superiori dell’Elba i contenuti del Piano Paesaggistico della Regione Toscana.

Il convegno al quale parteciperanno il Sindaco, Arch. Mario Ferrari, il Vice-Sindaco e Assessore alla Cultura e al Turismo Dr. Roberto Marini e dall’Assessore all’Istruzione, Prof.ssa Adonella Anselmi, sarà moderato da Cecilia Pacini, Presidente di Italia Nostra Arcipelago Toscano, associazione che ha di fatto organizzato l’evento, con una breve relazione dal titolo “Le osservazioni dell’Associazione al Piano Paesaggistico”.
Nella prima parte del Convegno si avranno relazioni, accompagnate da proiezione di video e diapositive (con l’ausilio di Toscana Media Channel), a cura di Alessandro Corretti (Aithale, Scuola Normale Superiore di Pisa) e di Franco Cambi (Aithale, Università di Siena).
Infine, verrà dato ampio spazio alla partecipazione degli studenti al dibattito sul tema del Piano Paesaggistico. Agli studenti verrà preliminarmente distribuito un questionario da compilare con l’assistenza dei Docenti di riferimento. Le scuole coinvolte sono: Liceo ISIS Raffaello Foresi e ITCG G. Cerboni.


Informazioni

  • Prezzo: L'evento è gratuito.

Contatti

  • Organizzazione: Comune di Portoferraio - Ass. alla Cultura e al Turismo

Categorie